La tricopigmentazione del cuoio capelluto è un'efficace soluzione per problemi di calvizie.

Attraverso pigmenti insolubili, e una specifica disposizione di essi, si crea un effetto realistico dei capelli rasati e soprattutto naturale.

Grazie alla continua affermazione della  dermopigmentazione sono state progettate apparecchiature e pigmenti sempre più all’avanguardia, in modo da assicurare il miglior risultato con il minor margine di errore.

La cosiddetta " MiniHair Scalp Pigmentation" è una tecnica paramedicale che offre soluzioni più innovative ed efficaci, simulando perfettamente l'effetto rasato del capello o una densità a seconda della lunghezza dei capelli, risolvendo in poche ore il problema della calvizie, delle cicatrici provocate da incidenti o interventi, dell'alopecia e delle zone colpite da diradamento in genere.

tricopigmentazione-roma-

TRICOPIGMENTAZIONE

La Tricopigmentazione è un trattamento non invasivo, conveniente ed efficace per risolvere gli inestetismi causati da calvizia, alopecia, e diradamenti dei capelli .

Adatta anche per le coperture di cicatrici attraverso il processo di pigmentazione del follicolo pilifero grazie all'utilizzo di pigmenti appositamente elaborati.

ZONE DA TRATTARE

  • Calvizie parziali o totali​ (Alopecia androgenetica)

  • Alopecia universale

  • Alopecia areata

  • Alopecia cicatriziale (incidenti/interventi)

  • Repair post trattamento (F.U.E./strip F.U.T)

  • Cicatrici

  • Capelli sottili

  • Diradamento dopo chemioterapia, trattamenti ormonali, gravidanza o problemi alla tiroide

prima dopo tricopigmentazione cuoio capelluto

TECNICA

La tricopigmentazione (pigmentazione del cuoio capelluto) è indicata anche a chi ha subito un trapianto di capelli con scarso successo. Per vari motivi l'individuo che si sottopone a questo tipo di intervento può incorrere a un rigetto e/o alla perdita anche dei capelli trapiantati.

 

Qui il problema originario si somma anche al danno subìto, in quanto la zona da cui sono stati asportati i capelli non è più omogenea e necessita anch'essa di essere trattata con la tricopigmentazione.

L'obiettivo è quello di ricreare un'illusione ottica di un capello che sta crescendo.

 

Questa pratica estetica/correttiva permette di risolvere problemi di calvizie, come anche esiti cicatriziali.

Campi di applicazione: diradamento generico, alopecia areata, androgenetica o universale, cicatrici dovute a autotrapianto tipo FUT o FUE, cicatrici generiche.

 

L'effetto rasato crea un impatto iperealistico lasciando un nano deposito di pigmento nel cuoio capelluto dove l'importanza della preparazione di chi opera in questo settore è fondamentale.

Ricordiamo che il tessuto del cuoio capelluto è completamente diverso dal resto dei tessuti presenti in altre aree del corpo. Gli aghi utilizzati sono sottili e il dispositivo è fondamentale per avere un trattamento di qualità.

 

I tempi di esecuzione variano a seconda dei settori da trattare. Subito dopo la prima seduta il risultato sembra essere molto vano, ma già dal giorno dopo o al massimo due, il trattamento sarà visibile e già naturalissimo.

 

Un trattamento di tricopigmentazione a lavoro completato permane dai 12 ai 18 mesi, dopodichè necessita di una seduta di ritocco. I pigmenti utilizzati sono infatti riassorbibili e quindi nel tempo verranno fagocitati dai macrofagi, o espulsi attraverso la sudorazione o all'eccessiva esposizione al sole, ecc.  

 

Le nuance utilizzate sono sempre grigiastre per simulare la cheratina del bulbo capillare in ricrescita. 

SEDUTE NECESSARIE

Il trattamento di tricopigmentazione per ritenersi valido e concluso necessita di 2/3 interventi a distanza tra una seduta e l'altra di circa 30 giorni (non un periodo inferiore)

POST TRATTAMENTO

L'autocura dopo il trattamento è semplicissima: lavare con acqua tiepida o fredda per i primi 3 giorni in modo da alleviare il rossore; usare solo sapone intimo o neutro come quello per i neonati; non esporre la parte trattata al sole per almeno 15 giorni; no sauna; no bagno turco; no piscina per una settimana; evitare sport per una settimana per non incorrere a infezioni dovute a sudorazione.e bibite alcoliche, caffè, aspirina e/o fluidificanti. Per questi ultimi due rivolgersi al proprio medico prima di interromperne l'assunzione.

DURATA

La durata è soggettiva. La pelle è un organo e reagisce in maniera diversa, quindi non si può garantire che con una seduta il trattamento prenda perfettamente. In genere i ritocchi vengono programmati a distanza di 18/24 mesi ma può anche capitare che, trascorso questo periodo di tempo, il trattamento sia ancora in ottimo stato e non necessiti di ulteriore intervento. La longevità della durata del pigmento dipende non solo dal cuoio capelluto, ma anche molto dall'osservanza delle indicazioni post trattamento, dallo stile di vita dell’individuo e dall’assunzione di farmaci.

COSTI

€ 100,00 al momento della prenotazione

€590,00 prima seduta (testa intera)

€ 390,00 seduta di rinforzo da effettuare dopo 30 gg

REVISIONE PERIODICHE

revisione fino al decimo mese € 200,00

dal 15° mese sarà considerato nuovo lavoro